Archivio

Per una nuova Enciclopedia dello Spettacolo (italiano) 13-14-15 settembre 2012

Convegno conclusivo del progetto di ricerca di rilevante interesse nazionale (PRIN)

 

Da diversi anni si lavora a un progetto scientifico denominato AMAtI,acronimo di Archivio Multimediale degli Attori Italiani, ideato e diretto dal prof. Siro Ferrone dell’Università di Firenze. Si tratta di un archivio informatico consultabile in rete che raccoglie dati e informazioni sugli attori italiani che dal XV al XX secolo hanno esercitato la propria professione nel teatro di prosa, nell'opera, nella danza, nel cinema, nella radio e nella televisione.

Nel 2008 AMAtI è stato finanziato nell’ambito dei PRIN, i progetti di ricerca di interesse nazionale promossi dal Ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica. All’Università di Firenze, che dirige i lavori e si occupa della digitalizzazione delle voci, si sono associati gruppi afferenti alle Università di Milano, Venezia, Bologna, Salerno, ciascuna impegnata nella recensione e valorizzazione delle scuole attoriali della propria regione. Il riconoscimento del Ministero ha consentito di incrementare il numero degli attori schedati, nonché la pianificazione di ulteriori fasi di investigazione. Sono in discussione soluzioni di partenariato con il Teatro della Pergola, le istituzioni locali toscane etc.

A conclusione del periodo di assegnazione dei fondi ministeriali è stato previsto un convegno di studi che fosse occasione di discussione sui progressi della ricerca e di programmazione delle acquisizioni future.

Per unanime decisione di tutti i partecipanti, la scelta della sede è caduta suNapoli, luogo di nascita e formazione di generazioni di artisti che hanno reso grande il nostro teatro e il nostro cinema, nell’intento di sensibilizzare anche questa antica capitale dello spettacolo alle nuove strategie per la salvaguardia di un  patrimonio immateriale in cui tradizionalmente si identifica uno degli aspetti salienti della sua creatività artistica.

Quale interlocutore sensibile e attento alle molteplici istanze culturali che interessano la città in una prospettiva italiana ed europea, si è scelta laFondazione Pietà de’ Turchini e la prestigiosa sede di Santa Caterina da Siena per lo svolgimento delle giornate di studio.

 
Autorità

Assessore alla cultura e al turismo del Comune di Napoli: Antonella di Nocera
Rettore dell’Università di Salerno: Raimondo Pasquino
Preside Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Salerno: Ileana Pagani
Preside Facoltà di Lettere di Napoli II Università: Rosanna Cioffi
Soprintendente del Teatro San Carlo: Rosanna Purchia
Direttore della Fondazione Salerno Contemporanea: Igina Di Napoli
Direzione Centro di Musica Antica-Fondazione Pietà dei Turchini: Federica Castaldo

Relatori e Presidenti di sessione
Università PRIN

Firenze: Siro Ferrone, Teresa Megale, Francesca Simoncini, Alessandro Tinterri
Bologna: Paola Giovanelli
Venezia: Carmelo Alberti, Claudio Longhi, Piermario Vescovo, Anna Scannapieco
Milano: Alberto Bentoglio
Salerno: Antonia Lezza , Isabella Innamorati, Annamaria Sapienza, Aurora Egidio, Pasquale Iaccio, Stefano De Matteis

Università Campane
Orientale: Lorenzo Mango, Paolo Sommaiolo
Federico II: Pasquale Sabbatino, Ettore Massarese
Napoli II Università: Francesco Cotticelli
Suor Orsola Benincasa: Pasquale Scialò
Conservatorio di Avellino: Paologiovanni Maione

Ospiti del mondo dello spettacolo
Registi, attori, direttori di teatri, critici:
Maurizio Scaparro, Pino Micol, Renato Carpentieri, Enrico Fiore, Giulio Baffi, Igina Di Napoli, Pierpaolo Sepe, Giovanna Giuliani