21 novembre sabato ore 20.30

Chiesa di Santa Caterina da Siena

Ensemble Odhecaton

“Missa Defunctorum” e altre composizioni sacre di Alessandro Scarlatti




Programma:

 

Misererea 9 voci in doppio coro, 1708

 

Salve Regina a 4 voci, 1703

 

Missa defunctoruma 4 voci e basso continuo, c. 1717

 

 

 

Odhecaton

           

            Alessandro Carmignani          controtenori

  Matteo Pigato

  Andrea Arrivabene    

  Gianluigi Ghiringhelli

  Massimo Altieri                      tenori

  Vincenzo Di Donato 

  Gianluca Ferrarini

  Marcello Vargetto                   bassi

  Enrico Bava

            Liuwe Tamminga                    organo

           

            Paolo Da Col              direzione

 

Le musiche sono eseguite secondo l'edizione critica di Luca Della Libera, pubblicata da ‘A-R Editions’.

 


 

            Con questo programma Odhecaton propone alcune delle più interessanti e finora sconosciute pagine del grande compositore italiano vissuto tra il 1660 e il 1725. Questo repertorio è stato da pochi anni pubblicato da 'A-R Editions' in edizione critica a cura di Luca Della Libera. Al centro, la Missa defunctorum per quattro voci e basso continuo. Composto nel 1717, questo brano costituisce un mirabile esempio di compresenza tra matrici rinascimentali e sensibilità barocca. La scrittura prevalentemente contrappuntistica che pervade questo brano non impedisce a Scarlatti di utilizzare scelte stilistiche di grande impatto espressivo e retorico, come nello straordinario Lacrimosa.

 

            Il Miserere a nove voci, realizzato nel 1708 per la Cappella Pontificia, segue solo esteriormente il modello di Allegri, ma in realtà se ne allontana per arditezze armoniche, complessità formale ed espressività. Completa il programma un'intonazione del Salve Regina a quattro voci; fa parte dei Concerti sacri, l’unica raccolta a stampa di musica sacra pubblicata durante la vita del compositore, realizzata alla fine suo primo soggiorno napoletano. Anche questo brano mette in luce l’originalità e la ricchezza dello stile scarlattiano, che fonde la grande tradizione rinascimentale e le istanze espressive del proprio tempo nelle scelte strumentali e nella grande attenzione al rapporto con il testo.


 

ODHECATON

Un’«entrée fracassante» nel mondo della polifonia rinascimentale, secondo le parole della rivista francese «Diapason». L’ensemble Odhecaton, sin dal suo esordio nel 1998, ha ottenuto alcuni dei più prestigiosi premi discografici e il riconoscimento, da parte della critica, di aver inaugurato nel campo dell’esecuzione polifonica un nuovo atteggiamento interpretativo, che fonda sulla declamazione della parola la sua lettura mobile ed espressiva della polifonia. L’ensemble vocale deriva il suo nome da Harmonice Musices Odhecaton, il primo libro a stampa di musica polifonica, pubblicato a Venezia da Ottaviano Petrucci nel 1501. Il suo repertorio d’elezione è rappresentato dalla produzione musicale europea tra Quattro e Seicento. Odhecaton riunisce alcune delle più scelte voci maschili italiane specializzate nell’esecuzione della musica rinascimentale e preclassica sotto la direzione di Paolo Da Col. L’ensemble ha registrato dodici CD, dedicati rispettivamente a musiche di Gombert, Isaac, Josquin, Peñalosa, Compère, ai maestri della Picardie, ai compositori spagnoli e portoghesi attivi nel Seicento nelle isole Canarie, a Palestrina, Monteverdi, Carlo Gesualdo e Orlando di Lasso. Con questi programmi Odhecaton è ospite nelle principali rassegne in Europa e America e ha ottenuto i maggiori riconoscimenti discografici: diapason d’or de l’année, 5 diapason (Diapason), choc  (Classica), disco del mese (Amadeus e CD Classics), cd of the Year (Goldberg). Odhecaton ha prodotto l’Amfiparnaso di Orazio Vecchi, con la partecipazione dell’attore Enrico Bonavera e le scene disegnate da Lele Luzzati. Negli ultimi anni Odhecaton ha rivolto grande parte del proprio impegno interpretativo alla musica sacra di Palestrina, Orlando di Lasso, Gesualdo da Venosa, Claudio Monteverdi e al repertorio contemporaneo (Sciarrino, Scelsi, Pärt, Rihm). Nell’anno 2010 Odhecaton ha conseguito due diapason d’or con le registrazioni O gente brunette e Missa Papae Marcelli di Palestrina; quest’ultimo CD (con il quale, secondo Le Monde, “les Italiens d’Odhecaton ont détruit l’icône pour mieux rendre Palestrina à la vie”) ha ottenuto un successo unanime presso la critica. Il CD di Odhecaton dedicato alla Missa In illo tempore di Claudio Monteverdi (Ricercar), insignito dei premi diapason d’or de l’année, choc e grand prix international de l’Académie du disque lyrique, contiene la prima registrazione mondiale di tre mottetti inediti del compositore. Le ultime realizzazioni discografiche di Odhecaton comprendono la registrazione integrale dei Mottetti di Gesualdo a cinque voci (diapason d'or settembre 2014) e il CD Roland de Lassus, Biographie musicale vol. IV, La vieillesse, (5 diapason gennaio 2015).


PAOLO DA COL,  direttore

Cantante, organista, direttore e musicologo, Paolo Da Col ha compiuto studi musicali al Conservatorio di Bologna e musicologici all’Università di Venezia, rivolgendo sin da giovanissimo i propri interessi al repertorio della musica rinascimentale e barocca. Ha fatto parte per oltre vent’anni di numerose formazioni vocali italiane, tra le quali la Cappella di S. Petronio di Bologna e l’Ensemble Istitutioni Harmoniche. Dal 1998 dirige l’ensemble vocale Odhecaton, oltre a guidare altre formazioni vocali e strumentali nel repertorio barocco. È docente del Conservatorio di Trieste. Collabora con Luigi Ferdinando Tagliavini alla redazione della rivista L’Organo, in qualità di critico musicale con il Giornale della Musica e con altre riviste specializzate, dirige il catalogo di musica dell’editore Arnaldo Forni di Bologna, è curatore di edizioni di musica strumentale e vocale, autore di cataloghi di fondi musicali e di saggi sulla storia della vocalità rinascimentale e preclassica. Collabora all’edizione critica delle opere di Gioachino Rossini.


PREVENDITA:

http://www.concerteria.it/

http://www.azzurroservice.net/mappa-punti-vendita/

Biglietto intero € 10,00 - Biglietto ridotto € 7,00


Non sai dov'è il concerto?
Calcola il percorso.