8 dicembre sabato ore 18.00

Chiesa di Santa Caterina da Siena

Ensemble Giardino di Delizie

Essere Corelli




Progetto a cura di Associazione Talenti Vulcanici
 



Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

 

 


 

Interpreti

 

Katarzyna Solecka, violino

Ewa Augustynowicz, violino

Cristina Vidoni, violoncello

Elisabetta Ferri, organo

 


 

Programma

 

Carlo Ambrogio Lonati, Sinfonia a 3 in Do Maggiore

 

Arcangelo Corelli, Triosonata in Fa Maggiore, Op. 3 No. 1

 

Carlo Mannelli, Sonata prima "La Foggia"

 

Alessandro Stradella, Sinfonia a 3 in Fa Maggiore

 

Lelio Colista, Sinfonia a 3 in Do Maggiore

 

Carlo Ambrogio Lonati, Sinfonia a 3 in La Minore

 

Arcangelo Corelli, Triosonata "Ciaccona", Op. 2 No. 12

 


 

Note di sala

 

Roma, primi decenni del ‘600. Fuga, Bernini, Borromini,: in un tessuto urbano brulicante di obelischi, sinuosità divine strappate alla pietra e ardimenti prospettici si compie ancora una volta il miracolo di bellezza della città eterna. Molte in quel tempo sono le vie indicanti la gloria imperitura e giovani ed estrosi artisti finanziati da altrettanto geniali committenti portano avanti una ricerca rivoluzionaria, nelle arti figurative come nella musica.
Le Accademie, il Teatro di Tor di Nona, i cenacoli artistici, le basiliche e i palazzi, a Roma ogni luogo è un pretesto per fare cultura e la città poco a poco si trasforma in un vero e proprio laboratorio di avanguardie. Roma diventa luogo d’elezione di compositori, musicisti e cantanti, attratti dalle possibilità di fortuna della città e dalla presenza di grandi maestri presso i quali formarsi e perfezionarsi. Nel susseguirsi degli anni e dei destini la serena bellezza del linguaggio Frescobaldiano si torce e si spezza, acquista accenti di

sublime sensualità con Stradella, si nobilita con Pasquini e Colista, si immalinconisce con Mannelli e Scarlatti, giunge a parossismi virtuosistici con Lonati e Mossi, si veste di broccati d’oro con le luminosità Corelliane, per rifulgere di arditezze tecniche e colorismi sonori con Locatelli. Se tale meraviglia potesse trovare un luogo nella nostra immaginazione sarebbe facile chiudere gli occhi e fantasticar di selve, geometrici lauri e aulenti magnolie in fiore, profili di vetusti cipressi e pini spumosi, dolci frescure zampillanti d’acqua e punteggiate di fior di glicini…i nostri passi seguirebbero di certo docilmente il biancheggiare di un sentiero promettente l’infinito, scorgendo nuovi incanti ad ogni passo: un cupido imbronciato, un antico fregio, una ninfa eburnea che scherza

col vento.

 


 

GIARDINO DI DELIZIE

L’Ensemble, fondato dalla direttrice artistica del gruppo - violinista Ewa Anna

Augustynowicz, nasce dal fortunato incontro dei talenti provenienti dalle più importanti istituzioni musicali italiane ed europee, quali L’Hochschule fuer Musik di Basilea, il Conservatorio Vicenzo Bellini di Palermo, Il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, la National Academy of Music in Krakow, l’Accademia Montis Regalis di Torino, il Conservatorio Alfredo Casella di L’Aquila, la Schola Cantorum Basiliensis di Basilea.

Le musiciste infatti sono

cresciute sotto le amorevoli cure di maestri di fama internazionale quali Enrico Onofri, Marco Ceccato, Lorenzo Porta Del Lungo, Andrea Coen, Giovanni Togni, perfezionandosi altresì con nomi del calibro di C. Coin, A. Beyer, F. Biondi, W. Vestidello, P. Skalka, D. Sinkovsky, M. Testori, E. Gatti, M. Valli, J. Ogg, A. De Carlo, P. Holtslag, R. Brown, A. Tampieri, A. Florio, F. Bonizzoni, Ch. Rousset. Oltre all’alto livello di formazione e specializzazione, le componenti del gruppo collaborano stabilmente con diversi ensembles, quali Les Eléments, Capella

Cracoviensis, Accademia Montis Regalis, Europa Galante, Arianna Art Ensemble, Collegium Pro Musica, Ensemble Barocco I Turchini, Quatuor Mosaiques, Concerto Romano, Accordone, Pomo d’Oro, Divino Sospiro. Composto da artiste di origine italiana e di nazionalità polacca, L’Ensemble Giardino di Delizie ha incentrato fin dal suo esordio la propria ricerca musicale sulla produzione seicentesca di questi due grandi paesi.


Non sai dov'è il concerto?
Calcola il percorso.