25 maggio domenica ore 18:30

Chiesa di San Rocco a Chiaia - Napoli

Fabrizio Romano,
pianoforte Carlo Dumont, violino

“Frei aber Einsam” 1/3


 

PROGRAMMA 

 

Robert Schumann : Sonata n°2 in Re minore, Op.121

Johannes Brahms : Sonata n°1 in Sol maggiore, Op.78

 


Integrale della produzione per Violino e Pianoforte

di Schumann e Brahms

 

“Libero ma solo” era il motto del grande violinista ungherese, naturalizzato tedesco, Joseph Joachim (1831-1907), che attraversando tutta l’epopea romantica germanica, fu protetto di Mendelssohn, partner di Clara Schumann ed ispiratore di Robert, spalla per Listz, amico e consigliere di Brahms, nonchè ispiratore, dedicatario ed interprete delle più note pagine violinistiche ottocentesche.

 

Una delle più singolari fu la Sonata F.A.E. (“Frei aber Einsam”), dono di compleanno pensato da Schumann e scritta a più mani nel 1853 insieme a Johannes Brahms e Albert Dietrich, oggi raramente eseguita nella sua forma originale (1° tempo di Albert Dietrich - 2° e 4° tempo di Schumann - 3° tempo di Brahms). La Sonata fu eseguita da Joachim stesso con Clara Schumann al pianoforte e conserva tutt’oggi, nonostante i differenti autori, un forte humus comune che Robert seppe infondere con il suo carisma e la sua personalità, pur contemplando diversi stili compositivi.

 

Di grande interesse storico e musicologico sarà confrontarla con il “completamento” che Robert Schumann ne fece, nello stesso anno, sostituendo i due movimenti di Brahms e di Dietrich, con due suoi nuovi, dando vita alla sua III Sonata.

 

Caso unico nella storia della musica, di una sonata "Giano bifronte".

 

Il ciclo si snoda in tre concerti, durante i quali si è voluto cercare un equilibrio tanto estetico (stati d’animo, climax), quanto “tonale”,  tra le tre sonate di Schumann e le tre sonate di Brahms, intrecciate tra loro insieme  agli unici due movimenti che sopravvissero della Sonata F.A.E., caduta per un secolo nel dimenticatoio, che sopravvissero come “bis” nelle sale da concerto: lo Scherzo in Do minore di Brahms e l’Intermezzo in La minore di Schumann, unitamente alle sue 3 Romanza Op.94, piccoli gioielli coevi della grande “Renana”.




Non sai dov'è il concerto?
Calcola il percorso.