Archivio 2011/2012

Danze e Improvvisazioni dalla Spagna al Sudamerica

mercoledì 5 settembre 2012

 

 

L'arpa gesuita, strumento ancora così denominato in Sudamerica, conserva le caratteristiche organologiche e sonore dello strumento che nel secolo XVI fu portato in Sud America dai missionari gesuiti. Da allora ha avuto un ruolo importante nella pratica musicale locale ed è tuttora lo strumento principe della musica tradizionale della regione guaranì (Nord dell'Argentina, Paraguay e Sud del Brasile).

Questo programma riunisce l'arpa diatonica del secolo XVI con la chitarra barocca di fine secolo XVII, che, pur non essendo collegati all’origine, si incontrarono nell'ambiente culturale eterogeneo del Sudamerica di metà Settecento:  nobiltà e commercianti europei, schiavi africani e indios, questi ultimi già intrecciati tra loro. L'incrocio si riflette anche nella musica: nei manoscritti dell'epoca troviamo brani di corte nella forma classica della suite insieme ai “Zarambeques” (ritmo africano) o alle “Jàcaras” (danza spagnola). Il ricco spettro di forme musicali presenti nel programma  viene ulteriormente arricchito dall’improvvisazione sui motivi di tradizione guarani, dove reminiscenze melodiche e armoniche della Spagna dei Conquistadores si intrecciano al ritmo e al colore di quello locale.

 

Rassegna "Doppio gioco - Cocumella al Centro della musica" 

 

IGrabe, Allegro, Pasepied Viejo, Menuet
dal Codex Saldivar (Mexico ca.1700)

Fandango, Marionas, Marizapalos, Canario, Jacaras, Zarambeques
Codex Saldivar

Alma Llanera, Valsecito para Elena, Diablo suelto
Tradizionale, Venezuela

Isla Sacà, Carreta Ivy,
Pajaro Campana

Tradizionale, Paraguay