Caricamento Eventi

O Somma Luce

Note di sala Un elemento di fondo lega fra loro i diversi percorsi creativi dei compositori in programma, con l’eccezione di Antonio Lotti, operanti nel secondo Novecento e nell’epoca contemporanea: il testo sacro deve essere guida assoluta al processo creativo, la sua trasposizione in canto deve trasmettere adesione ai concetti veicolati per coinvolgere l’ascoltatore in un percorso di meditazione sui temi espressi, in particolare quelli del tempo di penitenza e della Settimana Santa. Dalla scrittura lineare ed essenziale di Arvo…

Sante e Sirene

Note di sala Un coro di donne per celebrare le donne nell’approssimarsi della giornata internazionale dell’8 marzo, dedicata alla nostra festa, non poteva che scegliere un racconto in musica per accompagnare il pubblico in un itinerario di riflessione sulla complessità dell’universo femminile.  Siamo tutte sante e sirene, Maria e Partenope, madri e sorelle, amiche e amanti, senza che questi aspetti siano elementi contraddittori.   È la grandezza delle donne, la loro forza, la capacità di tenere insieme il tutto.  Proprio questo…

La polifonia vocale dal XVII al XXI secolo

Note di sala Le poliedrici possibilità espressive del coro, in grado di incarnare un’anima ardente di passione, di dolore ma anche di gioia, sono presenti nel concerto di oggi. Spaziando dal Rinascimento al contemporaneo il coro Musicanova di Roma presenta quelle che sono le sue peculiarità interpretative: uno sguardo ampio su tutto ciò che riguarda la musica a cappella lungo l’arco di cinque secoli. L’organizzazione del programma non è volutamente cronologica ma liturgica. Siamo in Quaresima, periodo di profonda memoria…

Barlaam e Josaphat

Note di sala Questo programma mette alla luce ed in chiave musicale la leggenda del Santo Josafat e del suo maestro Santo Barlaam che avrebbero vissuto nel III° secolo o IV° secolo in India. La loro storia sembra essere una versione cristianizzata della vita di Buddha. Secondo questa leggenda, il re Avenir perseguitava i cristiani. Quando gli astrologi gli predissero che il proprio figlio Josafat sarebbe un giorno diventato cristiano, Avenir lo isolò da ogni contatto con la sofferenza umana,…

Beatrice, principessa di Napoli nel Rinascimento

Note di sala Beatrice di Napoli, discendente della potente Corona d’Aragona, fu consacrata regina d’Ungheria nel 1476 in seguito al suo matrimonio con il re Mattia Corvino. Nipote del famoso Alfonso V d’Aragona, un monarca davvero rappresentativo del Rinascimento, noto come “il Magnanimo”, Beatrice crebbe nel ricco regno di Napoli, conquistato dagli Aragonesi nel 1442 durante la loro vasta espansione geografica e culturale. Sotto la tutela del compositore Johannes Tinctoris, famoso musicista ed eminente teorico del suo tempo, Beatrice diventerà…

Mirabilia

Note di sala Il secolo XVII in Italia è un periodo di cambiamento in ambito musicale. Lo si percepisce dalle lettere, dai trattati, dal fervore con cui sono sostenute le nuove teorie e la nascita del basso continuo. Queste idee, nate in cerchie ristrette di, diremmo oggi, compositori sperimentali, hanno successo, varcano i confini e diventano in pochi anni la forma corrente di notare la musica, grazie alla forza dell’apparato teorico e alla semplicità e comodità di poter scrivere ed…

Partenope Eterna

Note di sala Tra Sei e Settecento il repertorio cantatistico assume un ruolo preminente in un circuito privato, affollato di dilettanti virtuosi e artisti mercenari chiamati ad allietare conversazioni e trattenimenti, assai esigente. Non c’è catalogo musicale che non annoveri un cospicuo numero di cantate destinate ad allietare riunioni feriali e festive nonché dedicate a protettori munifici e potenti. Il divertimento reservato metteva a dura prova gli artigiani chiamati a ottemperare alle richieste del mercato per cui emerge, a un…

Reggio Emilia

Padova

Iscriviti alla Newsletter