Caricamento Eventi

OBLIVION

Il viaggio come storia d’amore da Monteverdi a Piazzolla

Chiesa di Santa Caterina da Siena, Napoli
19.00 - 20.00
  • Biglietto unico: 10 €
  • Biglietto ridotto (Over 65, studenti fino a 25 anni,Wunderkammer carta, abbonati Teatro Stabile di Napoli, soci Fai): 7 €


Ensemble Mare Nostrum

Josè Maria Lo Monaco, mezzo-soprano
Andrea de Carlo, viola da gamba e direzione
Javier Girotto, sax soprano e percussioni
Fabio Furia, bandoneon
Lucia Adelaide di Nicola, clavicembalo e organo
Jadran Duncumb, tiorba e chitarra barocca
Amleto Matteucci, contrabbasso


BIGLIETTI DISPONIBILI IN PREVENDITA CLICCANDO QUI entro e non oltre le ore 12.00 di domenica 5 giugno 2022.

BIGLIETTI DISPONIBILI IN SEDE CON PRENOTAZIONE CONSIGLIATA, INVIANDO UNA MAIL A segreteria@turchini.it CON INDICAZIONE DI NOMINATIVO, RECAPITO TELEFONICO E MAIL entro e non oltre le ore 12.00 di venerdì 3 giugno 2022.


E’ obbligatorio l’uso della mascherina FFP2.

 

Programma 

Trad/Siciliana Ayo visto lo mappamundi

Claudio Monteverdi (1567-1643)

Orfeo Ahi, caso acerbo

Ástor Piazzolla (1921-1992)

María de Buenos Aires, Tema de María

Trad/Sicilian Cu ti lu dissi

Ástor Piazzolla (1921-1992)

María de Buenos Aires Yo soy María

Claudio Monteverdi (1567-1643)

L’incoronazione di Poppea

Ástor Piazzolla (1921-1992)

Oblivion

Trad/Sicilian Nici ricordati

Claudio Monteverdi (1567-1643)

Lamento d’Arianna: Lasciatemi morire

 Ástor Piazzolla (1921-1992)

Chiquilín de Bachín

Claudio Monteverdi (1567-1643)

Lamento della ninfa

Ástor Piazzolla (1921-1992)

Los pájaros perdidos

Trad/Sicilian Si pi disgrazia iu perdu a Rosa

Claudio Monteverdi (1567-1643)

Sì dolce è’l tormento

Ástor Piazzolla (1921-1992)

Los sueños

María de Buenos Aires Yo soy María

Claudio Monteverdi (1567-1643)

Ohimè ch’io cado, ohimè

Trad/Sicilian Amara terra mia


OBLIVION

Dai canti della Sicilia alle milongas di Buenos Aires attraverso la Venezia Barocca. Storie di amori mancati e terre rimpiante, il ricordo di una donna forte come una terra o di una terra amata come una donna. Sguardi e passi che si separano, per ritrovarsi al di là del mare dentro al suono di un bandoneon.

Un suono, un profumo di fiori e di mare portati dal vento che invade il nostro presente con il ricordo di una donna forte come una terra o di una terra amata come una donna. La separazione, la spartenza dal nostro mondo, paesi, storie, lingue, canzoni. Il rimpianto di una gelosia o di un amore tradito, una speranza che non ci lascerà mai. 


Ensemble MARE NOSTRUM

Fondato da Andrea De Carlo, è uno dei complessi barocchi più originali e sorprendenti, con riferimento alla musica barocca romana e soprattutto alle opere del grande compositore Alessandro Stradella.

Fondata nel 2005, l’Ensemble Mare Nostrum inizia come un “Consort of Viols”. Ma l’ensemble si apre immediatamente ad un repertorio più ampio, per esplorare il rapporto tra linguaggio, affetti e la natura dei suoni. La ricerca personale di Andrea De Carlo in questo settore apre nuove prospettive nella tecnica ed estetica della musica vocale del 17° sec.

Musica per “Consort of Viols”, ma anche l’interpretazione di opere per organo e clavicembalo – una pratica comune nei secoli XVI e XVII – ha portato l’Ensemble Mare Nostrum a diversi progetti: un’orchestrazione originale di Orgelbüchlein di JS Bach per MA Recordings (USA) riceve il plauso unanime della critica internazionale, e il Diapason “Decouverte” nella rivista francese DIAPASON (maggio 2011). Un CD dedicato alla polifonia francese Le Concert des VIOLES per il Ricercar etichetta (Outhere) viene premiato con 5 Diapason (gennaio 2010), e “Coup de coeur” 2010 dal Cros dell’Accademia Charles a Parigi.

Nel 2012 è uscito per l’erichetta ALPHA (Outhere) il Cd “Nuova Spagna”, un viaggio tra la musica spagnola e messicana dal Rinascimento ai tempi moderni.

Nel 2012 REM inizia a dedicarsi alla musica romana con il CD “IL CONCERTO DELLE VIOLE BARBERINI” insieme con l’Ensemble Vox Luminis per il Ricercar etichetta (Outhere), seguita da un CD di romani cantate sconosciuti di Marco Marazzoli per l’ARCANA etichetta (Outhere) “OCCHI BELLI, OCCHI NERI.”

Il 2013 ha visto la nascita di STRADELLA PROJECT, una collezione di CD per l’etichetta ARCANA (Outhere) dedicato alle opere di questo grande compositore, registrate nel Festival Internazionale di Alessandro Stradella Nepi (Italia), sua città natale.

Prima uscita, prima registrazione mondiale, è la Serenata di Alessandro Stradella “LA FORZA DELLE STELLE” (5 Diapason), seguita nel 2014 dalla prima registrazione mondiale dell’oratorio S. GIOVANNI CRISOSTOMO (5 Diapason). Il 3° volume del progetto, l’anteprima mondiale la registrazione Oratorio S. Editta, VERGINE E MONACA, REGINA D’INGHILITERRA uscirà nella primavera del 2016. Per il 2017 è prevista la registrazione del Oratorio S. Pelagia, e nel 2017 l’ultima opera da Stradella, LA DORICLEA.


Andrea De Carlo

Nato a Roma, comincia la sua carriera musicale come contrabbassista di jazz, collaborando con musicisti di fama internazionale e registrando diversi cd. Avvicinatosi in seguito alla musica classica, svolge per molti anni un’intensa attività concertistica in tutto il mondo collaborando in qualità di primo contrabbasso con importanti enti lirici e sinfonici quali il Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra Regionale Toscana e l’Orchestra Regionale del Lazio. Parallelamente agli studi musicali si laurea in Fisica con il massimo di voti presso l’Università «La Sapienza» di Roma. Si dedica quindi alla Viola da Gamba sotto la guida di Paolo Pandolfo, collaborando con importanti ensembles di musica antica, come “Elyma” di Gabriel Garrido, l’ensemble di viole” Labyrinto” di Paolo Pandolfo, “Concerto Italiano” di Rinaldo Alessandrini, con i quali si esibisce in numerosissimi concerti nei più importanti festival internazionali e realizza più di quaranta incisioni. Nel 2005 crea l’Ensemble Mare Nostrum, con cui incide nel 2006 un’originale orchestrazione dell’Orgelbuchlein di J.S.Bach per la MA Recordings (USA) che riceve il Diapason d’Or “Decouverte” (maggio 2011), e nel 2009 una raccolta di polifonia francese per la casa discografica Ricercar (Belgio, gruppo OUTHERE) premiata con 5 Diapason dalla rivista francese DIAPASON e con il Coup de Coeur 2010 dell’Academie Charles Cros di Parigi. Nel 2012 pubblica un Cd di Madrigali e musica strumentale romana del ‘600 per RICERCAR (Belgio) e un Cd di musiche spagnole e messicane per ALPHA (Francia). Nel 2013 un Cd di cantate inedite di Marco Marazzoli per ARCANA (Italia) inaugura un progetto sulla musica romana che sfocerà con la creazione della collana Roma InAeditA, dedicata ai tesori nascosti della musica romana e in particolare ad Alessandro Stradella. Nel 2013 crea il Festival Internazionale Alessandro Stradella a Nepi (VT), di cui è direttore artistico. Per la MA Recordings (USA) ha registrato come solista un cd di Suites per Viola da Gamba di Marin Marais (2005). È stato invitato a tenere masterclass presso l’Academie di Ambronay (Francia), Cuba, Pamplona (Spagna), il Centre de Musique Baroque de Versailles (Francia), L’Accademia Filarmonica Romana, Foligno (Italia), i Corsi di Musica Antica di Fossacesia dell’Università di Austin (Texas). Dal 2007 insegna Viola da Gamba presso il Conservatorio “A.Casella” de L’Aquila.


Josè Maria Lo Monaco

Mezzosoprano siciliana, si diploma in pianoforte a Catania e canto lirico a Milano sotto la guida di Bianca Maria Casoni. Debutta nel 2005 alla Scala nella Petite Messe Solennelle e in Dido and Aeneas e lo stesso anno canta al rof sotto la guida di A. Zedda, Melibea nel Viaggio a Reims. Ha debuttato come Carmen all?Opéra de Lyon, regia di Olivier Py. Nel 2017 è Carmen per la Sydney Opera House. È regolarmente invitata a esibirsi nei teatri prestigiosi, Scala, Real di Madrid, Liceu di Barcellona, Opéra di  Parigi, Théâtre des Champs-Élysées, Fenice, per citarne solo alcuni, e collabora con direttori come Pappano, Muti, Pido, Mariotti, Roberto Abbado, Antonini, Dantone. Tra le varie interpretazioni, ha cantato Isolier (Le Comte Ory) alla Scala,, Charlotte (Werther) a Bologna, Cenerentola a Bari, Roma,  Bilbao, Firenze, Rennes, Santiago del Cile. Maddalena (Rigoletto) al Festival di Aix-en-Provence, Giovanna Seymour (Anna Bolena) a Catania, Elisabetta (Maria Stuarda) a Bergamo, Dorabella e Cherubino a Venezia, La Fenice, Giulietta (Les Contes d’Hoffmann) a Napoli . Tra i recenti impegni, Donna Elvira nel Don Giovanni all’Opéra Royal de Wallonie ed il debutto all’Opera Reale di Montecarlo ed allo Staatsoper di Vienna nel Turco in Italia accanto a Cecilia Bartoli. 

 

Hai bisogno di informazioni?

Contattaci

Reggio Emilia

Padova

Iscriviti alla Newsletter