-
Palazzo Donn'Anna, Napoli

Nicola Matteis: da Napoli a Londra

Giornate di Studio Internazionali promosse dalla Fondazione Pietà de’ Turchini e dalla Fondazione Istituto Italiano per la Storia della Musica in collaborazione con la Fondazione Ezio De Felice

Nicola Matteis sr. (attivo ca. 1670-1700) fu violinista e virtuoso itinerante di eccezionale importanza per la diffusione e circolazione della musica italiana in Europa, in particolare nei suoi contatti fra Napoli e l’ambiente londinese. Tuttavia la sua figura rimane per molti aspetti misteriosa e la sua musica ancora relativamente poco conosciuta.

Le giornate internazionali di studio (27-28 maggio 2022) forniscono l’occasione per riportare all’attenzione degli studiosi e del pubblico di appassionati  la centralità dell’attività di Matteis per consentire una più ampia conoscenza dello straordinario valore della sua produzione musicale.

Le due giornate vedranno la partecipazione dei maggiori esperti internazionali di Matteis e di studiosi della musica strumentale fra  Sei e Settecento.

Gli incontri intendono quindi aprire nuovi percorsi di ricerca sull’attività e sulle caratteristiche musicali della produzione di Nicola Matteis e inquadrare la sua figura nell’ambito del virtuosismo strumentale napoletano, italiano ed europeo.

Comitato scientifico

Mariafederica Castaldo, Claudio Consolo, Paologiovanni Maione, Guido Olivieri, Agostino Ziino.

Interventi di:

Amandine Beyer, Fabio Biondi, Claudio Consolo, Stefano Demicheli, Cesare Fertonani, Simon Jones,  Federico Lanzellotti, Paologiovanni Maione, Valeria Mannoia, Francesco Nocerino, Guido Olivieri, Luigi Sisto, Monika Toth. 


Programma

27 maggio ore 15.30 

Saluti e apertura dei lavori
Federica Castaldo, Marina Colonna, Claudio Consolo
Prima sessione 
Simon Jones: Nicola Matteis; myths and facts
Federico Lanzellotti: Due italiani a Londra: Nicola Matteis e Carlo Ambrogio Lonati, maestri «of Double Stops»
Valeria Mannoia: Sonata o Suite. Aspetti formali e modelli culturali nell’opera di Nicola Matteis
Presiede: Guido Olivieri
Seconda sessione
Fabio Biondi: L’influenza di Matteis sul violinismo inglese
Cesare Fertonani: Prodromi del violinismo “napolitano” nella musica di Nicola Matteis
Luigi Sisto: Maestri di “istromenti à corde”, cordari e sonatori a Napoli al tempo di Nicola Matteis
Presiede: Paologiovanni Maione

28 maggio ore 11.00

Riflessioni/Conversazioni sulla prassi esecutiva al tempo dei due Nicola Matteis 1670-1750
Introduce e modera Guido Olivieri
Partecipano Amandine Beyer, Claudio Consolo, Stefano Demicheli, Paologiovanni Maione, Francesco Nocerino,  Monika Toth
Esempi musicali a cura dei musicisti dell’ensemble Talenti Vulcanici


Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Prenotazione consigliata inviando una mail a segreteria@turchini.it con indicazione del nominativo, recapito telefonico e mail, entro e non oltre le ore 12.00 di giovedì 26 maggio.

Hai bisogno di informazioni?

Contattaci

Reggio Emilia

Padova

Iscriviti alla Newsletter